Facciamo un gioco: chi sei? :)

6 Ago

gioco chi sonoFacciamo un gioco partendo da un interrogativo di base: chi sono?
C’è solo una regola in questo gioco: per rispondere puoi affidarti solo alla tua esperienza diretta, lasciando cadere per questo lasso di tempo qualsiasi idea ci possa essere su ‘chi sono’, testimoniando il mondo con gli occhi di un bambino che non ha ancora assimilato concetti su cosa siano le cose.
Solo un’altra piccola premessa: la scienza ha dimostrato che qualsiasi cosa sia percepibile, sia essa visibile o non visibile, è energia.

Pronto? Bene, inziamo!

Osserva qualsiasi oggetto che può essere presente nella panoramica visuale: il computer o il telefonino su cui stai leggendo queste parole, una scrivania, un albero, qualsiasi cosa sia presente visivamente.
Tu sei questi oggetti?
Rispondi facendo riferimento solo alla tua esperienza diretta.

Adesso osserva il corpo, che è anch’esso un oggetto nell’apparire della vita: probabilmente sono presenti visiviamente delle gambe, un torso, delle braccia, sicuramente non un volto.
Tu sei questo corpo o anch’esso è energia come gli altri oggetti osservati precedentemente?
Rispondi facendo riferimento solo alla tua esperienza diretta.

Adesso prenditi qualche secondo per testimoniare i pensieri che sorgono: probabilmente vanno e vengono e possono essere di vario genere.
Tu sei questi pensieri o anch’essi sono energia, non visibile ma percepibile, come gli altri oggetti osservati precedentemente?
Rispondi facendo riferimento solo alla tua esperienza diretta.

Adesso prenditi nuovamente qualche secondo per testimoniare le sensazioni che sorgono: anch’esse come i pensieri vanno e vengono e possono essere di vario genere.
Tu sei queste sensazioni o anch’esse come i pensieri sono energia non visibile ma percepibile?
Rispondi facendo riferimento solo alla tua esperienza diretta.

Forse hai notato che qualsiasi energia percepibile, visibile o non visibile, che tu abbia testimoniato è imparmente, va e viene, non è sempre presente.

Cosa allora è sempre presente?
In questa esperienza diretta, è sempre presente ciò che testimonia il passaggio di energia imparmente. Ciò che testimonia non è un’energia percepibile perché non è di per sé un’apparizione nello schermo della vita. E’ ciò che è prioritario all’apparire delle energie, è il proiettore da cui prende forma la luce sullo schermo.
Fai nuovamente riferimento alla tua esperienza diretta e dimmi da dove sorgono queste energie che poi si riflettono nello schermo della vita come il computer, il corpo, i pensieri e le sensazioni? Da dove sorge l’apparire del mondo come lo percepiamo? Il vento, il sole, il movimento del corpo e degli atomi?
Ripeto, fai solo riferimento alla tua esperienza e dimmi se anche tu vedi ciò che vedo io, ovvero che sorgono da questa sorgente indefinibile ed indivisibile che è lo stesso testimone del sogno di vita da cui prende forma.

Spesso crediamo di essere in un corpo e separati da qualcun altro in altri corpi, in realtà questi corpi non sono nient’altro che riflessi dello schermo che sorgono nell’unica cosa che esiste, la consapevolezza in cui la luce prende forma e il tutto viene testimoniato.

Aspetto le vostre risposti nella sezione commenti nel caso,
Dharma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: